Al Castello di Duino: Liszt tra Raffaello, Dante e Petrarca

Castello-di-Duino

9° PICCOLO FESTIVAL FVG | DIMORE DI LUCE

Venerdì 8 luglio 2016 – Castello di Duino (TS)
Liszt tra Raffaello, Dante e Petrarca
Le suggestioni sonore del celebre pianista negli “Années de pèlegrinage”

Giunto alla sua nona edizione, Piccolo Festival FVG continua a proporre spettacoli di qualità, che riescono ad unire la grande musica classica e l’opera lirica alle location più affascinanti della Regione: venerdì 8 luglio, nel suggestivo Castello di Duino (TS) ci sarà lo spettacolo dedicato a Franz Liszt, uno dei più celebri pianisti-compositori del 1800, che verrà omaggiato con la messa in scena della sua raccolta più celebre, gli “Années de pèlegrinage”.
Il tenore Alessandro Cortello verrà affiancato dalla pianista Francesca Cardone, lo spettacolo è in coproduzione con AMI – Associazione Mozart Italia, Sede di Trieste.
«Avendo in questi ultimi tempi visitato molti paesi nuovi, luoghi diversi, molti dei quali consacrati dalla storia e dalla poesia; avendo avvertito che i vari aspetti della natura e le scene che vi si riferiscono non passavano davanti ai miei occhi come delle immagini vane, ma agitavano nella mia anima profonde emozioni; che si stabiliva tra loro e me una relazione immediata, un rapporto indefinito ma reale, una comunicazione inspiegabile ma certa, ho tentato di rendere in musica qualcuna delle mie sensazioni più forti, delle mie più vive percezioni».
A parlare è Franz Liszt, che nei suoi Années de pèlegrinage, una raccolta di ventisei pezzi pianistici divisi in tre quaderni, scritti in un largo periodo che include quasi quarant’anni di lavoro, racconta le sue suggestioni in merito alle sue letture, alle opere d’arte e ai paesaggi visti durante un viaggio che l’ha portato a spostarsi tra la Svizzera, la Francia e l’Italia. Più che un viaggio fisico, questo è stato per il compositore un percorso spirituale, che egli ha poi traslato, con il suo celebre talento pianistico, in una inaudita e ricercata sonorità.

Per celebrare al meglio la raccolta, il Piccolo Festival proporrà, oltre allo spettacolo musicale, la proiezione delle opere e la recita degli scritti che hanno dato ispirazione ai brani.
Curiosità: Liszt fu ospite della Principessa Thurn und Taxis nel 1868.  
Nel castello è ancora conservato un piano del 1810 suonato dal compositore.

PROGRAMMA DELLA SERATA

Prolusione: alle ore 20.45 circa, Alessio Screm, musicologo e firma del Messaggero Veneta, approfondirà la trama e la composizione del lavoro, racconterà l’autore e gli interpreti, comprese curiosità inedite sulla location.

F.Liszt (1811-1886)
da Années de pèlerinage (Gli anni di pellegrinaggio) S.161- Secondo anno: Italia (1858)

Lo Sposalizio in Mi maggiore
Lo sposalizio della Vergine, quadro di Raffaello

Il pensieroso in Do diesis minore
Il pensieroso, statua di Michelangelo per la tomba di Lorenzo de’ Medici

Sonetto 47 del Petrarca  in Re bemolle maggiore
Sonetto 104 del Petrarca in Mi maggiore
Sonetto 123 del Petrarca in La bemolle maggiore
per tenore e piano

– intervallo –

Canzonetta del Salvator Rosa in La maggiore
Dopo una lettura di Dante: Fantasia Quasi Sonata  in Re minore


LOCANDINA:

Venerdì 8 LUGLIO: Litz, Dante e Petrarca- Castello di Duino. Ore 21.30
in caso di maltempo: Centro congressi del Castello
Tenore Alessandro Cortello
Piano Francesca Cardone
coproduzione con AMI – Associazione Mozart Italia, Sede di Trieste

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...