LE VIE DELLE FOTO 2016: UN MESE DI EVENTI A TRIESTE

le-vie-delle-foto-2016

Torna l’appuntamento fotografico, turistico, culturale, solidale e artistico, in programma ad aprile.

Le Vie delle Foto, tradizionale evento che si svolge ormai da sei anni a Trieste, con una cinquantina di esposizioni fotografiche nei locali del centro cittadino, si sposta da ottobre ad aprile, tra conferme e novità.
Sono già tante le richieste inviate da chi desidera partecipare alla manifestazione e sono già oltre venti i bar che hanno aderito. Ma è ancora possibile iscriversi, inviando una mail a info@leviedellefoto.it, per ricevere tutte le informazioni e proporre la propria candidatura, sia da parte dei fotografi che vogliono presentare i propri scatti, sia da parte dei locali che puntano a ospitare le mostre.
A differenza delle passate edizioni, nell’ autunno 2015 è stato organizzato un contest fotografico online ed è stato anche il momento di far conoscere Le Vie delle Foto in tutta la penisola e all’estero, con trasferte promozionali. L’iniziativa infatti ha attirato l’interesse di altre città italiane e anche straniere, dove il format potrebbe sbarcare in futuro.

Linda Simeone

«Quest’anno abbiamo dedicato una prima parte dell’evento ai casting call, nei mesi scorsi, mettendo in palio alcuni premi molto importanti, per tutti i fotografi che hanno spedito il loro portfolio – spiega Linda Simeone, ideatrice e organizzatrice de Le Vie delle Foto – abbiamo ricevuto ben 2mila foto da tutta Italia e tra questi tre sono risultati i fotografi vincitori. Ci siamo anche attivati per far conoscere la formula della nostra manifestazione oltre i confini del Friuli Venezia Giulia e dell’Italia, con grande successo. Ora siamo pronti con la seconda parte dell’evento, che consisterà in un mese di mostre fotografiche, dall’1 a 30 aprile, nel centro di Trieste».
Ogni autore potrà selezionare gli scatti che più ama e presentarli al pubblico, con una mostra di un mese, che sarà pubblicizzata attraverso i canali web e social de Le Vie delle Foto. Inoltre saranno promossi come ogni anno anche tour, giri turistici attraverso i vari locali che aderiscono all’iniziativa. «Come novità 2016 – aggiunge Linda Simeone – vorremmo anche coinvolgere le scuole, proponendo visite guidate ad hoc».
Ma chi può proporsi per esporre le foto? «Sia amatori che professionisti, ma anche associazioni, aziende, realtà culturali o produttive, come già successo in passato – precisa – Le Vie delle Foto si rivolge a chiunque voglia raccontare qualcosa attraverso le immagini e far parte di questo speciale network cittadino che prenderà vita ad aprile».
A tutti i partecipanti sarà regalato il libro “Mostrami”, scritto dalla stessa Simeone, che consiste in un vademecum, utile per organizzare una mostra nel modo migliore, seguendo una linea guida e consigli pratici, fondamentali soprattutto per chi è alle prese con la sua prima esposizione. Il volume è in vendita su Amazon. (Micol Brusaferro)

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...