Ultimi giorni per la Mostra Mosaicamente dedicata a Renato Guttuso a Trieste

guttuso-vucciria

Si concluderà Domenica 17 Gennaio la mostra Mosaicamente dedicata a Renato Guttuso, che si sta tenendo a Trieste presso la sala Fittke in Piazza Piccola.
La mostra, coprodotta dal Comune di Trieste e dalla Fondazione Bambini e Autismo ONLUS che sta avendo un grande successo per il numero di visitatori, ha dato la possibilità a molti di scoprire come l’arte del grande artista siciliano sia stata rappresentata con rinnovata freschezza attraverso i mosaici realizzati dalle persone con autismo adulte che lavorano all’Officina dell’arte, un Centro regionale della rete di servizi, che la Fondazione Bambini e Autismo ONLUS ha creato a Pordenone negli anni. Scorrendo il libro degli ospiti si trovano commenti lusinghieri e una approvazione corale verso il lavoro che l’Organizzazione porta avanti attraverso le mostre nell’intento di dare professionalità e dignità alle persone con autismo molto spesso, soprattutto se adulte, trascurate e dimenticate. Un’altra annotazione che dal pubblico è stata fatta alla mostra è che la stessa, accanto alle opere più note di Guttuso come la Vucciria, il festoso mercato di Palermo, ha avuto il pregio di presentare la rivisitazione di opere meno note dell’artista, ma di grande impatto: come la “Zolfatara”, i tetti delle città e le molte “nature morte”, che nel caso di Guttuso per i colori e la forza dei soggetti appaiono più come “nature vive”.
Di grande efficacia poi per la buona riuscita della mostra è stata la collaborazione con gli studenti del Liceo Artistico Nordio di Trieste che su base volontaria hanno intrattenuto i visitatori della mostra sulle opere di Guttuso reinterpretate a mosaico.

L’ingresso all’esposizione è gratuito.

Almanacco News

You may also like...