Oggi concerto dell’Orchestra giovanile San Giusto della Diocesi di Trieste

Mathilde-Lauridon

Oggi, Martedì 29 dicembre
Concerto dell’Orchestra giovanile
San Giusto della Diocesi di Trieste
Sala del Ridotto del Teatro Verdi di Trieste – Ore 17.00
(ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili)

Il talento di tanti giovani per ricordare il Maestro Andrea Giorgi: l’Orchestra giovanile San Giusto della Diocesi di Trieste, in collaborazione con il Teatro Lirico Giuseppe Verdi e con il contributo della Fondazione Casali, dedica un concerto alla memoria di Andrea Giorgi, in passato maestro del Coro del Teatro lirico triestino, dal 1975 al 1987. Nato a Haifa nel 1939, dopo gli studi a Trieste, sotto la guida di Giulio Viozzi per la composizione e Angelo Kessissoglu per il pianoforte, Andrea Giorgi ha ricoperto l’incarico di direttore del coro in molte istituzioni teatrali di altissimo livello – oltre al Teatro triestino, si ricordano il Teatro Nazionale di Ankara, l’Opéra di Parigi, l’Opéra di Marsiglia, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro dell’Opera di Roma, collaborando con alcuni dei più grandi protagonisti del mondo musicale della sua epoca.

L’Orchestra Giovanile San Giusto è un’orchestra di giovani, con vocazione internazionale, che desidera dare spazio a giovani strumentisti e direttori. Promosso dalla Diocesi, è un progetto culturale – istituito in occasione del Quinto Sinodo Diocesano – che si propone di coltivare il dialogo tra fede e cultura, vangelo e arte, grazie alla musica e al talento di tanti giovani musicisti. L’associazione è presieduta dal sacerdote triestino Lorenzo Magarelli, flautista e professore di teologia presso la Facoltà Teologica del Triveneto; è coadiuvato dalla violinista Emanuela Colagrossi, dai direttori Tommaso Dionis e Jacopo Brusa, dal clarinettista Sebastiano Marzullo e da un altro sacerdote musicista don Davide Chersicla.
Solista della serata sarà la giovane nipote del M° Giorgi, la violinista parigina, di origini triestine, Mathilde Lauridon. Nata a Trieste nel 1990, inizia lo studio del violino sotto la guida di Jean-Yves Branquet al Conservatoire Jean-Philippe Rameau di Parigi . Successivamente al conseguimento della maturità scientifica, si diploma in violino presso il Conservatorio di Boulogne-Billancourt sotto la guida di Catherine Montier. Svolge attività di musica da camera ed orchestra.
Sul podio, un altro giovane triestino: Tommaso Dionis, classe 1992, musicista di grande talento, si è diplomato in flauto traverso al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste con il massimo dei voti e la lode, specializzandosi in seguito con docenti di rilevanza nazionale ed internazionale quali Giampaolo Pretto, Bruno Cavallo, Janos Balint e Franco Massaglia. Dal 2012 studia direzione d’ochestra con il Maestro Antonino Fogliani presso il Conservatorio di Musica “G. Tartini” di Trieste, dove attualmente è diplomando. Parallelamente allo studio in conservatorio si sta perfezionando sotto la guida di maestri quali Gianluigi Gelmetti presso la prestigiosa Accademia Chigiana di Siena e Donato Renzetti prettamente per il repertorio operistico presso “La bottega Peter Maag” di Pesaro.

Programma:
W.A. Mozart, Ouverture dell’Opera “Così Fan tutte” (K 588)
W.A. Mozart, Concerto per violino e orchestra n. 5 in la maggiore (K 219)
F.J. Haydn, Sinfonia n° 100

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...