Burattinai e marionette al Verdi di Muggia

burattinaio_verdi_muggia

Teatro G.Verdi di Muggia

presenta

MI RENDO CONTO

di Vittorio Zanella, Teatrino dell’ES

Venerdì ­13 ­novembre ­2015, ­ore ­20.30

Lo spettacolo vuole ripercorrere, dalle origini ai giorni nostri, le differenti tecniche del teatro di figura e d’attore, coi personaggi della commedia dell’arte animati a vista in un dialogo col burattinaio, marionette a filo, burattini in baracca, pupazzi, uso delle mani ed attore. Attraverso tematiche culturali differenti del nostro secolo, dedicato al maestro di Vittorio Zanella, Otello Sarzi Madidini.

TESTO, REGIA, OMBRE, BURATTINI, MARIONETTE, PUPAZZI DI VITTORIO ZANELLA

Varietà di teatro d’animazione musicale e recitato. 
Lo spettacolo vuole ripercorrere, dalle origini (vedi Commedia dell’Arte) ai giorni nostri, le differenti fasi del teatro di FIGURA O D’ANIMAZIONE, attraverso tematiche culturali differenti del nostro secolo, dedicato al maestro di Vittorio Zanella, Otello Sarzi Madidini.

ABITI: due abiti da sposi appesi agli attaccapanni magicamente prendono vita iniziando a ballare il valzer “Coppélia” di Delibes. Tecnica: marionette a filo animate a vista.
COMMEDIA DELL’ARTE: Pantalon Dè Bisognosi. Tecnica: burattini a guaina, recitazione dialettale e animazione a vista col coinvolgimento diretto del pubblico.
COLAZIONE: una bocca famelica è alle prese con una tavola imbandita. Musica: jazz: Tecniche: teatro in nero con oggetti in spugna.
IL VIOLINISTA: il violinista e direttore d’orchestra Zamposki, durante il suo concerto, viene disturbato da una zanzara dispettosa. Musica Circilia. Tecnica: grande pupazzo, bunraku.
JURVA: la famosa soprano lirico russa, molto timida, interpreta “La Regina della Notte” dal “Flauto Magico” di Mozart. Tecnica: pupazzo.
OMBRE DI UN CIRCO PASSATO: sulla piazza di un circo parigino d’inizio secolo si animeranno i suoi protagonisti. Musica: “La marcia dei gladiatori” di Fucík. Tecnica: Ombre cinesi su diapositive a dissolvenza incrociata del pittore milanese Alessandro Papetti.
INDIANI: è la storia di due pellerossa che si chiamano col loro rispettivo nome “Masha and John”. Tecnica: burattini a stecche.
I BURATTINI A MANO NUDA: omaggio ai grandi maestri burattinai del ‘900 Sergej Obratzov e Otello Sarzi Madidini, rispettivamente coi numeri “IL MATTINO” di Grieg e “IL MAESTRO D’ORCHESTRA E IL CANTANTE LIRICO”, tratto dal Barbiere di Siviglia di Rossini. Tecnica: burattini a mano nuda.
CIUCCIO: un contadino calabrese piange la morte del suo ciuco. Canzone di Otello Profazio. Tecnica: burattino a guaina con pupazzo.
IL CARCERE: un uomo riesce ad evadre dalla “sua” prigione, ma quando vede la realtà esterna si richiude dietro le sbarre. Musica contemporanea. Tecnica: mimo a mezzo busto.

Venerdì 13 novembre 2015
Ore 20.30 presso
TEATRO VERDI, Muggia

Via S. Giovanni 4 – 34015 Muggia (TS)

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...