Concorso nazionale 10 Febbraio per le Scuole “Identità e Memoria” VI edizione

classe_scolastica

La Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e le Associazioni degli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati, nell’ambito delle iniziative del Gruppo di lavoro composto da rappresentanti delle diverse Direzioni Generali del MIUR e da rappresentanti delle principali Associazioni degli Esuli (Associazione Coordinamento Adriatico, Associazione delle Comunità Istriane, Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Libero Comune di Fiume in esilio, Libero Comune di Pola in esilio, Libero comune di Zara in esilio, Unione degli Istriani), bandiscono la sesta edizione del concorso nazionale rivolto alle scuole primarie, secondarie di I grado e secondarie di II grado volto a promuovere l’educazione alla cittadinanza europea e alla storia italiana attraverso la conoscenza e l’approfondimento dei rapporti storici e culturali nell’area dell’Adriatico orientale.
La premiazione del concorso avverrà nel corso delle manifestazioni legate al Giorno del Ricordo 2016. Gli Istituti scolastici, le classi organizzate in gruppi, o singoli alunni che intendano partecipare al concorso dovranno compilare la scheda di partecipazione e spedirla via email a caterina.spezzano@istruzione.it entro il 10 novembre 2015.
L’invio della scheda di partecipazione consentirà di programmare al meglio le fasi ulteriori del concorso. Il mancato inoltro, tuttavia, non costituirà impedimento all’invio dei lavori entro il 10 gennaio 2016. Gli elaborati, infatti, dovranno essere inviati per posta al MIUR (Ministero Istruzione Università e Ricerca) Viale Trastevere, 76/A – 00153 ROMA, Direzione Generale Ordinamenti scolastici e valutazione del sistema nazionale di istruzione, alla c.a. della dott.ssa Caterina Spezzano entro il 10 gennaio 2016, con allegata la scheda di partecipazione completa di tutti i dati. Farà fede la data del timbro postale. Gli elaborati partecipanti al concorso non saranno restituiti al mittente.
Il concorso è rivolto a tutte le Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, della Repubblica italiana e degli Stati dove è previsto e attuato l’insegnamento in lingua italiana ed è articolato in due sezioni:
1. Scuola primaria e secondaria di primo grado: Le testimonianze dell’amor patrio nella memoria della popolazione italiana dell’Adriatico orientale.
2. Scuola secondaria di secondo grado: Le radici delle popolazioni italiane nelle regioni adriatiche dell’Impero Austro-Ungarico alla vigilia della Grande Guerra.
Al concorso possono partecipare gruppi di alunni/studenti (fino a un massimo di dieci) o singoli alunni/studenti che svolgano con le loro classi, nel corrente anno scolastico 2015-2016, attività di studio e ricerca volti all’innovazione della didattica e che producano materiali, contributi e sussidi sull’argomento oggetto del bando.
Preservare e valorizzare l’identità: quanto chiede il concorso “10 febbraio” nell’edizione 2016, esaminando quale memoria ne è stata conservata e in particolare come essa è stata trasmessa alle nuove generazioni. Identità culturale, antropologica, liguistica nazionale sono tutti fattori che alimentano ciò che può essere individuato come il valore del ricordo, cioè quanto sostanzia il senso che diamo alla memoria. Possono essere ripercorse vicende personali o collettive, come si possono prendere in esame le espressioni artistiche e culturali, oppure le affermazioni nel mondo del lavoro e dell’ingegno creativo che hanno valorizzato le radici identitarie e promosso la conservazione della memoria.
Cosa significano per le genti istriane, fiumane e dalmate, identità e memoria a settant’anni dall’inizio dell’esodo? La diaspora e la dispersione delle comunità grandi e piccole, hanno portato alla rielaborazione progressiva di quella identità e di quella memoria che in molti casi non poteva nemmeno avvalersi degli oggetti di famiglia perduti nei lunghi trasferimenti, oppure delle immagini dei luoghi natii trattenute solo negli occhi degli esuli.

INDICAZIONI DI RICERCA PER LE SCUOLE SECONDARIE I CICLO
– La bandiera italiana conservata in famiglia
– Canti patriottici
– Bande musicali e feste paesane in Istria e Dalmazia
– Racconti, storie, poesie e filastrocche a sfondo patriottico
– Foto: i nostri bis/nonni in divisa
– Storie di famiglia: perché andare, perché e come restare
– Quadri e arredi sacri in Istria, Fiume e Dalmazia
– Italiani ieri e oggi ai confini d’Italia

INDICAZIONI DI RICERCA PER LE SCUOLE SECONDARIE II CICLO
Le radici delle popolazioni italiane nelle regioni adriatiche dell’Impero Austro-Ungarico alla vigilia della Grande Guerra.
Cinque Punti:
1° Situazione geopolitica dell’Europa centro-orientale nel 1914;
2° Carattere multi-nazionale dell’Impero Austro-Ungarico;
3° Pluralismo linguistico delle province adriatiche dell’impero AustroUngarico
abitate da italiani: Trieste, Isontino,Istria, Fiume, Dalmazia;
4° Origine degli insediamenti italiani autoctoni in Adriatico orientale;
5° La situazione degli austro-italiani (irredenti) nel 1915.

La Giuria sarà composta da membri designati dalle Associazioni proponenti e dal MIUR e valuterà i lavori sulla base dei seguenti criteri:
– contenuto e attinenza al tema;
– qualità e originalità;
– ruolo attivo degli studenti nell’esperienza didattica;
– utilizzo di fonti e testimonianze raccolte.
Entro il 30 gennaio 2016 la Giuria valuterà i lavori candidati ed elaborerà una graduatoria di merito per le sezioni.
In occasione delle manifestazioni per il “Giorno del Ricordo” del 10 febbraio 2016, il docente e l’eventuale delegazione rappresentativa della classe/gruppo saranno invitati a illustrare i lavori presentati e premiati e le finalità e gli obiettivi formativi perseguiti nel corso dell’esperienza. Saranno premiati due progetti per sezione con pubblicazioni per i docenti e riconoscimenti da definire per gli alunni/studenti; tutte le scuole registrate riceveranno attestato di partecipazione.

Per eventuali chiarimenti rivolgersi a:
depe.2015@libero.it – chiara.vigini@me.com – caterina.spezzano@istruzione.it
Ulteriori informazioni sono reperibili nel Bando di Concorso
http://www.scuolaeconfineorientale.it/nota2016.php
La scheda di partecipazione che DEVE essere inviata entro il 10 novembre 2015 ovvero allegata al progetto che va spedito entro il 10 gennaio 2016 è qui reperibile
http://www.scuolaeconfineorientale.it/documenti/2015-2016/SCHEDA%20DI%20PARTECIPAZIONE.doc
Qui si trova, invece, il regolamento completo del concorso:
http://www.scuolaeconfineorientale.it/regolamento2016.php
Spunti e indicazioni di ricerca sono qui consultabili:
http://www.scuolaeconfineorientale.it/indicazioni_ricerca2016.php

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...