Russo: con Trieste metropolitana subito 40 milioni

soldi per Trieste

Riceviamo il seguente comunicato, che riportiamo integralmente:

“Trieste Metropolitana due settimane fa era un argomento confinato all’interno dei palazzi del potere: dopo 10 giorni e 2800 firme raccolte oggi è il tema centrale del dibattito cittadino e regionale.

È un primo grande risultato la cui importanza è evidenziata anche da un altro aspetto importante: nessuno dei tanti che, a vario titolo, hanno commentato l’iniziativa, si è detto contrario a priori.

Alcuni, giustamente, come il Sindaco di Monfalcone Altran, hanno chiesto maggiore concretezza e contenuti più definiti. A Silvia che ho chiamato questa mattina dando fin da subito la mia disponibilità per un’iniziativa condivisa sul territorio, provo a dare una prima risposta.

Se oggi Monfalcone facesse parte di un’area metropolitana costiera avrebbe diritto a una quota parte di quei 40 milioni assegnati dai fondi strutturali europei per il periodo 2014-2020 e destinati alla modernizzazione dei servizi urbani e all’edilizia popolare: sono i soldi che riceverà, tanto per non guardare troppo lontano rispetto a noi, Venezia. E sono risorse che si potrebbero usare da subito per dare risposte concrete ai bisogni di tanti, sviluppare più efficaci politiche sociali e far muovere l’economia in un settore decisivo come l’edilizia.

Ecco perché, tra le altre cose, la città metropolitana, così come ho sentito dire da alcuni, non è un contenitore vuoto: è uno strumento per moltiplicare le risorse, fare economie di scala e mettere a sistema le eccellenze dei nostri territori.

Spero che proprio gli amministratori locali – a partire dal sindaco Altran – che soprattutto in un periodo di crisi come questo sanno quanto è difficile garantire anche i servizi essenziali ai propri cittadini, siano i primi sostenitori di quest’iniziativa. Che è ambiziosa, coraggiosa, visionaria e potrebbe consentire al nostro territorio di fare un salto di qualità decisivo.

Dando una spallata definitiva a quel partito del “no se pol” che ha bloccato per 40 anni qualunque iniziativa.

Rinunciare a 40 milioni di euro per battaglie di campanile e piccoli egoismi sarebbe davvero un insulto verso tutti i nostri cittadini che alla politica chiedono, giustamente, di valorizzare meglio un territorio – conclude Russo – caratterizzato da straordinarie eccellenze”.

Francesco Russo

Hai bisogno di una guida turistica personale per visitare Trieste? Scrivici: info@informatrieste.eu

Almanacco News

You may also like...