Pallanuoto A1, amara sconfitta della compagine triestina all’esordio

Pallanuoto Trieste formazione 2015-2016 - A1

Inizia con una netta sconfitta il campionato di serie A1 maschile 2015/2016 per la Pallanuoto Trieste. Nell’anticipo televisivo trasmesso in diretta da Rai Sport 2, gli alabardati sono stati sonoramente superati dal Rn Bogliasco (10-3), al termine di una gara in equilibrio soltanto nel primo periodo. Una lezione senza dubbio salutare per capitan Giorgi e compagni, che hanno sofferto l’impatto con la massima categoria nazionale. Tante le superiorità numeriche sprecate, molti gli errori e le ingenuità commesse da una squadra parecchio giovane e con la bellezza di 10 esordienti in serie A1. I margini per migliorare comunque ci sono tutti e l’occasione del riscatto si ripresenterà tra sette giorni, venerdì 2 ottobre, quando alla Bruno Bianchi, nuovamente davanti le telecamere di Rai Sport 2, gli alabardati sfideranno il blasonato Posillipo.
Trieste accusa la tensione dell’esordio e si vede. Il Bogliasco sbocca la situazione dopo 1’ di gioco con Guidaldi in controfuga, poi gli ospiti sperperano l’occasione del pari fallendo una superiorità numerica su espulsione del portiere Prian. Piccardo chiama time-out, la squadra un po’ si riassetta e con l’uomo in più Rocchi trova il suo primo gol con la calottina alabardata: 1-1 alla fine del primo periodo, con un Jurisic superbo in almeno due-tre situazioni.
La seconda frazione è un incubo per la Pallanuoto Trieste. La difesa fatica tantissimo a contenere i padroni di casa, Di Somma trova il 2-1 dopo 30’’ di gioco, poi si scatena il nazionale Under 20 Ravina. Tre gol nell’arco di 4’ e alabardati sotto per 5-1 al cambio di campo. Durissima, anche perché in fase offensiva i ragazzi di Piccardo costruiscono poco.
Il copione resta immutato anche nel terzo periodo. Il Bogliasco gioca praticamente a memoria, Di Somma trova il 6-1 dalla posizione di centroboa, il solito Ravina insacca il gol del 7-1. Trieste fallisce un paio di superiorità numeriche, a 47’’ dalla fine del tempo Jurisic neutralizza un tiro di rigore a Ravina, che però si riscatta quasi sulla sirena. 8-1 a 8’ dalla fine, gara chiusa.
Nell’ultimo periodo l’attacco della Pallanuoto Trieste torna a bloccarsi dopo quasi 20’ senza gol, segnano Popovic e Elez su tiro di rigore.
Niente sconforto, la strada è lunghissima. Adesso bisogna preparare al meglio il match col Posillipo.

RN BOGLIASCO – PALLANUOTO TRIESTE 10-3 (1-1; 4-0; 3-0; 2-2)
RN BOGLIASCO: Prian, De Trane, Di Somma 4, Gavazzi, Guidaldi 1, Ravina 5, Gambacorta, Puccio, Giordano, Fracas, Monari, Guidi, Pellegrini. All. Bettini
PALLANUOTO TRIESTE: Jurisic, Podgornik, Petronio, Ferreccio, Giorgi, Popovic 1, Rocchi 1, Turkovic, Berlanga Henriques, Elez 1, Mezzarobba, Vannella. All. Piccardo
Arbitri: Collantoni e Riccitelli
NOTE: superiorità numeriche Bogliasco 4/6 + 1 rigore, Pallanuoto Trieste 1/8 + 1 rigore; nel terzo periodo Jurisic ha parato un rigore a Ravina; nessuno uscito per limite di falli; spettatori 400 circa

You may also like...