rugantino 001

Nella zona più panoramica della città, capita di imbattersi in una trattoria d’altri tempi; “Dar Rugantino” è il suo nome, e propone la cucina tradizionale romana, così com’è in realtà, senza fronzoli o invenzioni che snaturano il prodotto. Anche se l’ingresso e la posizione esclusiva potrebbero intimorirvi, non esitate ad entrare! Sarete ripagati da un trattamento familiare veramente inaspettato, e ciò vi farà sentire serenamente a casa vostra. Il locale, di primo acchito, sembra popolare, la parola d’ordine è “nessuna ostentazione”. Non ci sono arredi ricercati o posate d’argento, bensì dei tavoli spartani con tovaglie a quadri, che ricordano le osterie romane d’un tempo.

rugantino 002
rugantino 003

Vi sentirete subito circondati dalle premure di Daniela e Maurizio (quest’ultimo romano DOC) che vi delizieranno con i particolari della cucina, e puntuale ci scapperà la battuta.

rugantino 004
rugantino 005

Una raccomandazione preventiva: NON entrate se non siete disposti ad aspettare i tempi canonici di preparazione dei piatti! Non troverete nulla di precotto, ma le pietanze saranno preparate al momento. Conviene quindi lenire il senso di fame con l’abbuffata di antipasti, dalle ottime bruschette (occhio a quella piccante, Maurizio ti dirà: “l’hai voluta? E mo’ so’ c…”) al tagliere di affettati (mortadella, coppa, prosciutto, peperoncini ripieni, melanzane ecc). Sono semplici regole, ma vanno rispettate: il rischio minore, in caso di impazienza, è quello di esser messi alla berlina in stile ironicamente romanesco.

rugantino 011

Su questo punto è utile fare un approfondimento: non azzardatevi assolutamente a pensare di trovarvi in un locale chic, dove è d’obbligo il bon-ton! Qui è di casa lo scambio vivace di battute, la mancanza assoluta di protocollo e… lo sbracamento, infine consentito! Niente francesismi, non chiamate il “garçon” per farvi servire! Anzi, potete rischiare un “ahò” ma se non siete convinti è meglio lasciar perdere.

rugantino 006
rugantino 007
rugantino 008

Fatevi dire il calendario degli eventi! Troverete molte sorprese, con personaggi famosi, serate alla “parolaccia”, personale con abiti tradizionali, menestrelli, e altre piacevoli chicche.
Un consiglio: assaggiate il vino bianco Frascati: non vi deluderà. Fatevi consigliare i piatti: ogni stagione ha le sue varianti, ma avrete da scegliere tra i classici cacio e pepe, amatriciana (pure quella bianca), la carbonara, l’intramontabile coda alla vaccinara, e tantissimi altri. I dolci sono di loro produzione e vale assolutamente la pena di assaggiarli. E se questo ancora non bastasse, godetevi il panorama. Tutta la città, d’incanto, apparirà ai vostri occhi dalle ampie vetrate del Rugantino e di sera, al tramonto, vi posso assicurare che è uno spettacolo unico!

rugantino 010
rugantino 009

ED ECCO IL VIDEO DELLA SERATA “PAROLACCIA”, CON CANTI, BALDORIA, IRONIA E SANE ABBUFFATE ALLA ROMANA!

TORNA ALLA SCHEDA DEL LOCALE »